Tutto quello che devi sapere sul Calum Von Moger

Ultimo aggiornamento: 27.10.21

 

Muscoli scolpiti, due volte Mr Universo, una routine netta e senza fronzoli con la promessa che tutti possono essere come lui. Calum Von Morger è il nuovo volto del culturismo mondiale

 

Classe 1990, australiano d’origine ma trasferito a Los Angeles per realizzare la sua vita ideale, che non inizia e finisce sul bilanciere. Calum Von Morger è l’espressione del nuovo modo di intendere il culturismo, dove l’esposizione social è in grado di far scalare le vette della notorietà più di quanto faceva un tempo il caro vecchio cinema.

Si propone come l’erede di Arnold Schwarzenegger e lo interpreta in una pellicola che riprende le tappe della sua carriera di attore e atleta. Rappresenta il nuovo modo di intendere la performance atletica del bodybuilder che punta al superamento dei limiti imposti dalla natura stessa del fisico umano.

 

Un fisico imponente e difficile

La struttura fisica di Calum è quanto di più distante dal bodybuilder tipico, infatti è particolarmente alto e slanciato e questo lo espone a notevoli difficoltà durante il suo allenamento.

Alto 188 cm, è la schiena l’elemento che rappresenta allo stesso tempo la sfida e la grande conquista della sua attività. Per plasmare il fisico così, impiega routine mirate per rinforzare questa specifica parte del corpo. Del resto, senza dare struttura alla schiena non sarebbe possibile il potenziamento di qualsiasi altro gruppo muscolare.

Un adone dalla stazza imponente: il peso durante la stagione va da 106 a 108 chili, mentre off-season è di 117 chili. Per riuscire a ottenere i risultati che lo caratterizzano oggi ha impiegato tanto tempo, ma il vero miglioramento lo imputa alla capacità di aumentare la propria concentrazione. La perfetta connessione tra mente e corpo è l’ingrediente segreto che gli consente di ottenere i risultati spettacolari che sono sotto gli occhi di tutti.

Grande dedizione e concentrazione profonda sono gli elementi che gli permettono di esplorare il proprio corpo e spingersi oltre i suoi limiti attuali. Non senza qualche errore, come gli infortuni che ha subito durante i primi mesi del 2021.

Allenare la mente più del corpo

Spingere il proprio corpo oltre i limiti della struttura umana è l’obiettivo di Calum Von. È sulla perfetta padronanza del proprio fisico che imposta la sua crescita personale e miglioramento delle prestazioni. Da quando il bodybuilder è riuscito a padroneggiare il controllo sulla propria mente e a incrementare la capacità di concentrazione sono migliorate le prestazioni atletiche. Del resto è quello che ci si aspetta da una performance così ai limiti della capacità umana.

Non ossessione per il risultato, dunque, ma controllo assoluto della potenza. Sono questi i comandamenti che insegna Calum ai suoi follower. Chi desidera imitarlo deve comprendere a fondo questa importante verità.

Si allena ogni giorno potenziando le distinte fasce muscolari per ottenere un risultato mirato, modellando e scolpendo il proprio corpo in maniera meticolosa. Ma non è l’ossessione per il risultato a guidare le sue giornate. Infatti, la sua agenda si compone di diversi impegni e stimoli che condivide con il suo seguito di ammiratori sui social e nella vita reale. Non ambisce a diventare un fenomeno, anche se le gare e le competizioni rappresentano la sfida quotidiana per cui preparare il proprio fisico.

 

Tutti possono essere Calum

Questo è il messaggio che l’atleta diffonde ai suoi follower e di fatto è quello che appare osservando le routine che rende pubbliche e accessibili tramite piattaforme online. Costa meno di 90 dollari l’anno seguire le sue indicazioni e i consigli a tutto campo, sia sul tipo di allenamenti sia sulle regole da seguire per ottenere i suoi risultati. Calum ha sviluppato un metodo di allenamento in grado di potenziare il corpo, spingerlo oltre il limite e che non richiede un investimento assoluto di tempo e dedizione.

Tre ore al giorno, di cui una di cardio e due di potenziamento, una tabella serrata di esercizi semplici ma senza troppi fronzoli con recuperi di due o tre minuti. Queste sono le caratteristiche essenziali che lo portano a dichiarare che chiunque può raggiungere lo sviluppo che ha ottenuto lui, seguendo queste indicazioni. L’allenamento si struttura lungo cinque giorni, con uno di recupero.

Ma l’atleta avverte anche che, da quando ha iniziato all’età di 14 anni, è stato necessario fare tanti errori prima di riuscire a trovare il proprio personale equilibrio. Infatti, ha dichiarato, che non si è mai servito dell’aiuto di un allenatore professionista e di questo si pente. La possibilità di farsi aiutare da una persona esperta e in grado di monitorare i progressi, gli avrebbe consentito di risparmiare tempo ed energie per ottenere gli obiettivi sperati in meno tempo e con risultati più evidenti.

Ma l’esperienza maturata deve essere stata tale da permettergli di acquisire la necessaria preparazione per essere a sua volta allenatore. Nel cassetto, il sogno è quello di diventare trainer e formatore professionale per offrire la propria consulenza in ogni angolo del mondo.

Oltre al corso disponibile online, nel quale offre la possibilità ai suoi follower di avere un confronto diretto con lui attraverso il suo sito, ha realizzato una linea di integratori mirati per seguire l’alimentazione dei culturisti. Non sorprende questa scelta di marketing, del resto per ottenere questi risultati la dieta ferrea e attenta è alla base della sua performance atletica.

La carriera nel cinema

Malgrado la giovane età e la, relativamente, recente carriera come culturista, Calum vanta una ricca carriera nel mondo dello spettacolo. Sono tre le classificazioni in prima posizione come Mister Universo, una in categoria Junior nel 2011 e le successive nel 2014 e nel 2015. La collezione di premi e riconoscimenti si sussegue dal 2011 fino a oggi in un crescendo di difficoltà e prestigio, come la classificazione in prima posizione della prestigiosa competizione NPC Irongames, in California.

Anche se la critica non ha accolto con particolare entusiasmo le pellicole in cui partecipa come protagonista o interpretando le vesti di altri culturisti, qui offre uno spaccato della propria versatilità e abilità nel mondo dello spettacolo.

Interpreta Arnold Schwarzenegger nel film Bigger. Dichiara di aver lavorato a lungo sul proprio corpo e la propria espressività per calarsi in un personaggio nel quale si identifica ma da cui è molto distante.

È molto cambiato il mondo del culturismo da quando era rappresentato da Schwarzenegger. Anche se a detta di molti il suo fisico rispetta i canoni classici del culturismo nella sua espressione più naturale e meno costruita, l’atleta dichiara di aver lavorato a lungo sulla propria massa per disegnarla in modo da ricalcare il canone estetico dell’epoca. L’interpretazione del personaggio ha richiesto anche uno studio della lingua, che Schwarzenegger non parla come madrelingua, vista la sua origine austriaca.

Prima di questa prova, il giovane Calum ha interpretato se stesso nel film Generation Iron 2, il sequel del primo lavoro che punta a mostrare la nuova generazione di culturisti. Questa pellicola in particolare si focalizza sulla profonda connessione e interdipendenza tra allenamento ed esposizione mediatica attraverso i social che contribuiscono a creare il consenso che porta verso fama e riconoscimento mondiale.

Più recentemente riveste i panni di se stesso nel film Calum Von Moger: Unbroken, tradotto in Italia come L’invincibile e trasmesso sulla piattaforma on demand Netflix. Lo spaccato sulla quotidianità di un bodybuilder abituato a cavalcare l’onda del successo anche quando deve affrontare fallimenti e prove dure come gli infortuni che l’hanno paralizzato negli ultimi tempi.  

 

Una stella di Instagram

A differenza del suo predecessore, non sembra essere il cinema la strada che gli possa aprire la notorietà presso il grande pubblico. D’altra parte, il numero di follower su Instagram e YouTube sembra offrire una seconda e più interessante fama e successo. Sono oltre tre milioni su Instagram e un altrettanto impressionante seguito su YouTube e rappresentano la prova che il trentenne australiano ha saputo costruire il proprio seguito. Fonte di ispirazione e punto di riferimento per tanti sportivi come lui, e altri che ambiscono a diventarlo, vanta un potente engagement da parte del proprio pubblico.

Non è un caso che buona parte della narrazione del personaggio si incentra sulla capacità di rendere la propria vita estremamente interessante sotto il profilo social. Abilissimo a trovare il giusto equilibrio tra intrattenimento e dedizione allo sport, non fa mistero delle proprie vittorie e delle proprie sconfitte, come per esempio quando ha condiviso con i propri follower l’infortunio causato da una cattiva valutazione dei propri limiti.

Gli infortuni nel 2021

Il desiderio di spingersi troppo oltre ha fatto male a Calum Von in più di un’occasione. Del resto, questo tipo di disciplina che esplora i limiti del potenziamento del proprio fisico, può incorrere facilmente a incidenti di questo genere. Così, dopo l’infortunio descritto nella pellicola L’invincibile del 2019, altri hanno salutato questo 2021 dalle caratteristiche surreali.

A gennaio ha affidato a Instagram il compito di diffondere presso i propri follower la notizia di un curl con bilanciere da 180 chili circa, 400 libbre, che gli ha causato uno strappo al bicipite. È stato necessario l’intervento chirurgico per riparare la lesione.

Più recentemente, ha dichiarato di aver sbattuto con il ginocchio contro una roccia durante un tuffo. Anche questo infortunio, ha comportato l’intervento chirurgico che l’ha ovviamente allontanato dagli impegni della sua agenda pubblica.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments