Anadrole – La migliore alternativa legale di Anadrol nel 2021

Ultimo aggiornamento: 27.10.21

Tutto Quello Che Devi Sapere su Anadrole

Il bodybuilding è uno sport nato nel diciannovesimo secolo circa, quando dei pionieri nel campo (come il famosissimo Eugen Sandow) iniziarono a rendere popolare la disciplina attirando l’interesse di una vasta gamma di aspiranti culturisti. Bisognerà però attendere il ventesimo secolo per vedere una vera e propria crescita esponenziale di bodybuilders, che hanno sottoposto il proprio corpo ad allenamenti intensivi per modificarlo e aderire così a canoni estetici specifici e codificati.

Chiunque abbia visto un bodybuilder almeno una volta si sarà chiesto: ma quanto allenamento è necessario per ottenere un fisico di quella portata? La risposta, naturalmente, è: tanto. Tuttavia, per quanto riguarda almeno i talenti del passato, non è solo questione di sforzo fisico ma di aiuti esterni provenienti da sostanze che fino a poco tempo fa erano considerate completamente legali – e lo sono ancora in molti paesi del mondo – come gli steroidi anabolizzanti.

È difficile dire chi abbia ragione e chi meno, poiché senza una genetica adatta per molti sarebbe impossibile perseguire il proprio sogno di divenire bodybuilder affermati. Dopo questa introduzione storica, però, passiamo a vedere nel dettaglio uno degli steroidi anabolizzanti che storicamente è stato tra i più utilizzati nonché ritenuto uno dei migliori in assoluto: l’Anadrol.

L’Anadrol è un farmaco steroide anabolizzante che contiene la molecola di ossimetolone, utilizzato principalmente per curare pazienti affetti da anemia. Il suo scopo principale è quello di stimolare la produzione degli eritrociti, comunemente conosciuti come globuli rossi, per un maggior apporto di ossigeno all’intero organismo, per questo molto utile nel combattere stati di anemia cronica, dove i livelli di emoglobina nel sangue sono minori rispetto alla media di un individuo sano.

Spesso sfruttato anche per casi di osteoporosi, una condizione che colpisce le ossa e ne causa la perdita di massa, rendendo più probabili eventuali fratture, e a partire dagli anni ’90 anche per trattare pazienti affetti da AIDS, per combattere il deperimento, la perdita di peso e di tono muscolare derivante dalla malattia. Se da un lato dunque vediamo numerose applicazioni per questo medicinale, l’Anadrol è divenuto famoso anche nel campo del bodybuilding ed è stato utilizzato in passato anche senza controllo medico.

Con l’avvento di un controllo più stringente sulle sostanze dopanti, però, in molti paesi europei il suo utilizzo senza ricetta medica, che attesti una condizione fisica specifica, è diventato illegale.

I bodybuilder, quando la disciplina non era ancora strettamente controllata come oggigiorno, spesso facevano uso di sostanze in grado di migliorare la resa dei propri allenamenti. Tra questi farmaci spicca sicuramente l’Anadrol, uno dei più famosi nell’ambito poiché in grado di far raddoppiare la massa muscolare in tempi estremamente brevi, permettendo di sfoggiare un fisico invidiabile.

Se da un lato gli effetti positivi sono reali e tangibili, come per molti altri steroidi anabolizzanti presenta anche delle controindicazioni da non sottovalutare e che hanno portato, in ultima analisi, a vietare il farmaco per uso sportivo. Tra questi troviamo innanzitutto la sua estrema tossicità per il fegato, essendo uno steroide C-16 alfa alchilato, portando nei casi più gravi anche all’insorgenza di cancro epatico. 

Non si tratta però dell’unico rischio che si corre assumendo questo farmaco, esistono infatti conseguenze sia per quanto riguarda estrogeni e androgeni. Nel primo caso potrebbero presentarsi effetti come insonnia, una marcata ritenzione idrica e persino ginecomastia, ovvero l’aumento delle mammelle maschili; nel secondo invece l’aumento della frequenza cardiaca, la già citata insonnia, sbalzi d’umore e peggioramento della calvizie.

L’elevata pressione sanguigna è un altro effetto collaterale percepito da molti utenti sotto Anadrol ed è possibile accorgersi di questa problematica quando iniziano a presentarsi frequenti mal di testa, irrequietezza e cambio del colore della pelle.

I cicli a cui si sottopongono i pazienti vanno generalmente da quattro a sei settimane massimo, dopodiché è necessario effettuare un periodo di stop per permettere al corpo di riprendersi dagli effetti negativi. Per questo motivo, mantenere gli effetti dell’Anadrol nel tempo, per un culturista esperto può essere difficile, poiché nel caso di interruzione del farmaco si perdono facilmente tutti i vantaggi acquisiti grazie alla sua assunzione. Assumere Anadrol, oltre a essere una pratica illegale, è anche fortemente sconsigliato, soprattutto se non su chiara indicazione medica.

Se siete culturisti alle prime armi e vi imbattete spesso in storie di bodybuilder di un certo calibro che hanno avuto grande successo grazie agli anabolizzanti, è lecito volere le stesse opportunità, pertanto, nonostante l’Anadrol e la molecola di ossimetolone siano illegali nella forma fin qui descritta, esistono degli integratori consentiti che ne sfruttano in parte i principi. 

Ci riferiamo in questo caso ad Anadrole, prodotto dalla compagnia americana Crazy Bulk. In forma di pillole, permette di aumentare il numero di globuli rossi, garantendo quindi più ossigeno ai muscoli e all’intero organismo. 

I prezzi migliori – Come comprare Anadrole

Per quanto riguarda l’approvvigionamento di confezioni di Anadrole di Crazy Bulk, vi invitiamo a verificare sempre l’acquisto tramite canali ufficiali, in modo da evitare di incappare in prodotti scadenti che cercano di emulare quello originale. 

All’indirizzo https://crazybulks.it/prodotto/anadrole è possibile approfittare di una serie di offerte messe in atto dall’azienda. La confezione singola (che contiene 60 capsule) viene venduta a 44,99 euro (con uno sconto di 10 euro sul prezzo di listino) mentre, qualora vogliate fare una bella scorta, potete sfruttare il 3+1, ovvero pagare per tre confezioni (per un totale di 134,97 euro) ma riceverne quattro. 

 

Quali sono i benefici di Anadrole per il corpo

Questo integratore, incrementando la quantità di globuli rossi, che hanno il compito di “portare” l’ossigeno ai muscoli, si comporta come una sorta di carburante per il corpo, garantendo maggiore resistenza, forza e velocità di recupero, per allenamenti più efficaci e produttivi. 

 

Come assumere Anadrole correttamente

Si consiglia di assumere due capsule al giorno di Anadrole, ingerendole al mattino una ventina di minuti prima di colazione, accompagnate da un bicchiere d’acqua. Proseguire il trattamento per due mesi, quindi fare una pausa di una decina di giorni e poi ricominciare. All’assunzione dell’Anadrole vanno affiancati dieta ed esercizio fisico adeguati.  

 

Come funziona Anadrole

La stanchezza che si avverte quando ci si allena è legata al fatto che i muscoli, con lo sforzo, ricevono una sempre inferiore quantità di ossigeno. Nel nostro corpo sono i globuli rossi che trasportano l’ossigeno, dunque per allenamenti più efficaci e duraturi è importante che ne portino di più. Qui entra in gioco Anadrole che aumenta la produzione di globuli rossi e di conseguenza dell’ossigeno di cui i muscoli abbisognano. 

 

Anadrole Ingredienti

Vediamone in dettaglio tutti gli ingredienti utilizzati per realizzare l’Anadrole. Innanzitutto troviamo tribulus terrestris, estratto della pianta omonima ed elemento principale in grado di aumentare il livello di testosterone, il suo utilizzo si può far risalire indietro nel tempo ed era sfruttato già nella medicina tradizionale indiana e cinese, per curare per esempio l’impotenza o disfunzioni cardiovascolari. 

In alcuni paesi, per le sue caratteristiche, è considerata anche come pianta afrodisiaca anche se studi scientifici, realizzati da gruppi esterni a quelli sovvenzionati dai produttori di integratori, dimostrano in realtà come la sua efficacia sia in realtà molto blanda e i risultati riportati per sottolinearne le proprietà miracolose siano in realtà provenienti da soggetti con livelli di testosterone molto bassi e nei quali anche un minimo aumento è chiaramente registrabile e ascrivibile all’estratto stesso. Con questo non vogliamo insinuare che il tribulus terrestris non funzioni, ma che come tutti i prodotti che millantano risultati eccezionali, è necessario avere un approccio di sano scetticismo.

Continuando con la serie di ingredienti, abbiamo poi l’acetil-L-carnitina, una sostanza che possiede effetti antiossidanti, utile quindi nel trattamento di malattie come l’Alzheimer e la demenza senile, oltre a stimolare la produzione di testosterone. L’assunzione smodata della molecola, però, può avere effetti negativi su soggetti particolarmente sensibili, causando effetti indesiderati come vomito e diarrea.

Infine, l’integratore Anadrole presenta anche proteine del siero di latte e proteine di soia, le prime aiutano lo sviluppo dei muscoli e aiutano a recuperare dopo l’allenamento, pur restando facilmente digeribili, mentre le seconde aiutano lo sviluppo della massa magra grazie a specifici aminoacidi.

Anadrole Effetti Collaterali

In linea di massima, il contenuto delle pillole Anadrole non è tale da portare a effetti negativi e potenzialmente rischiosi come quelli derivanti dall’assunzione di Anadrol, tuttavia è importante anche seguire il dosaggio consigliato, ovvero due capsule al giorno da assumere con acqua almeno mezz’ora prima di fare colazione. Il ciclo deve invece avere una durata di due mesi, alternato a una pausa di due settimane.

 

Opinioni

A nostro giudizio le opinioni più interessanti tra coloro che hanno provato le capsule di Anadrole riguardano il fatto che abbia contribuito a incrementare la qualità e la durata delle sessioni di allenamento, con conseguente beneficio per i muscoli. Il tutto in modo assolutamente legale, visto che gli ingredienti presenti non comportano alcun rischio per la salute. 

 

 

Domande frequenti

 

Passione e forza di volontà, sono sufficienti?

Per intraprendere la carriera di bodybuilder, o semplicemente dilettarsi in questo sport come hobby, bisogna avere una certa attitudine, costanza e forza di volontà. Non basta infatti recarsi in palestra per qualche ora ogni giorno e realizzare esercizi comuni ma bisogna essere seguiti da un medico, un personal trainer e un nutrizionista, tutti professionisti che possono aiutare a creare una routine adatta allo sviluppo di un fisico da bodybuilder. 

La dieta non deve essere sottovalutata dal momento che è uno degli aspetti essenziali del processo di riduzione della massa grassa e creazione di massa magra. Bisogna escludere dunque qualsiasi alimento fritto, eccessivamente grasso o ricco di zuccheri. Addio dunque a fast food, pizza, dolciumi, caramelle, bibite gassate e tanti altri piccoli piaceri che ci si concede di tanto in tanto. 

Oltre quindi a condurre uno stile di vita più sano, bisognerà poi allenarsi con una certa costanza, facendo affidamento sui consigli del proprio allenatore che suggerirà i migliori esercizi da svolgere sempre con la massima attenzione.

 

Perché non bisogna scoraggiarsi?

La vita del culturista, quindi, non è semplice ma ricca di sacrifici ed è normale che alcuni quindi cadano nella tentazione di ottenere tutto e subito, sfruttando anche sostanze che potrebbero essere considerate illegali. Prima di intraprendere questa strada, che potrebbe portare anche a serie problematiche da non sottovalutare, vi invitiamo a prendere in considerazione le numerose offerte legali sul mercato, che, sebbene non garantiscano gli stessi immediati risultati, permettono almeno di evitare le controindicazioni più pericolose.

 

Che cos’è di preciso uno steroide?

Quelli noti come AAS, anabolic-androgenic steroid, sono ormoni androgeni tra i quali troviamo sia quelli naturali, ovvero sintetizzati dal corpo umano come il testosterone, ma anche quelli sintetici, tra cui il drostanolone. La loro assunzione stimola la sintesi proteica nelle cellule e di conseguenza garantisce un maggiore potenziale energetico.

Se in ambito medico quindi hanno applicazioni ben specifiche per curare pazienti con particolari deficit in determinati ambiti, per quanto riguarda l’uso sportivo in soggetti sani, l’effetto principale è quello di vedere un aumento notevole della massa muscolare, riducendo la massa grassa e aumentando invece quelle magra. Questo vuol dire che non vi sono effetti collaterali? Assolutamente no, e i più seri possono portare a impotenza, ipertrofia cardiaca ed epatiti, non a caso il loro utilizzo nello sport è severamente vietato, se non per uso medico.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments